MANIPOLAZIONE FASCIALE

Quando soffriamo di un dolore in una qualsiasi parte del nostro corpo siamo sempre stati abituati a pensare che il problema provenisse dai muscoli, dalle ossa o dai nervi. La medicina tradizionale ha sempre analizzato tali problematiche dimenticandosi, o meglio, sottovalutando l’importanza di un altro elemento presente all’interno del nostro corpo: la fascia.

Che cos’è la fascia?

La fascia è una membrana di tessuto connettivo che, subito sotto la pelle, avvolge completamente tutti i muscoli; inoltre, questa membrana si insinua in profondità avvolgendo completamente qualsiasi altra struttura presente all’interno del nostro corpo come nervi, vasi sanguigni ed organi interni.

Dire però che la fascia sia una semplice membrana è molto riduttivo e non fa capire il perché questo elemento presente nel nostro corpo sia così importante.

La fascia, grazie alla presenza al suo interno di numerose terminazioni nervose e recettori, collega e coordina tra loro muscoli e articolazioni di tutto il corpo permettendogli di compiere tutti i movimenti in armonia. Può succedere però che, a causa di stress provenienti da traumi, movimenti ripetuti, posizione scorrette mantenute a lungo, assunzione di farmaci, alimentazione scorretta, esposizione al freddo, la consistenza di questa struttura possa cambiare; in alcuni punti specifici si può creare quella che viene chiamata densificazione.

La densificazione è una modificazione in termini di fluidità della sostanza che permette lo scorrimento dei vari foglietti che compongono la fascia; questa sostanza è conosciuta come acido ialuronico che, in condizioni normali si presenta allo stato liquido fungendo da lubrificante e facilitando lo scorrimento della fascia; in condizione patologica si concentra e diventa più viscosa, rendendo difficoltoso tale scorrimento. Tutto questo porta ad un’ alterazione del sistema muscolare ed articolare con la comparsa di dolore non sempre localizzato nella zona dove la densificazione primaria si è formata.

In tutto il corpo sono distribuiti in zone ben specifiche dei punti chiamati centri di coordinazione della fascia (situati sui ventri muscolari) che se densificati possono dare dei dolori riferiti sui rispettivi centri percettivi (a livello delle articolazioni).

 

Come funziona la Manipolazione Fasciale ?

Attraverso un’attenta raccolta dati , una valutazione motoria e palpatoria, vengono identificati i centri di coordinazione nei quali è presente una densificazione collegata al problema. Il trattamento quindi consiste nella manipolazione di questi punti attraverso una frizione costante con polpastrelli, nocche o gomiti che genera attrito e calore in profondità con l’obiettivo di recupare la fluidità del sistema fasciale e ripristinare la normale funzionalità di tutto il sistema muscolo-articolare, eliminando la causa primaria del dolore.

Questo tipo di trattamento oltre che dare benefici a livello muscolare ed articolare, dato che il sistema fasciale avvolge anche gli organi interni, può anche dare un contributo importante su disfunzioni a livello viscerale.