Nel decreto del Ministero della Sanità 741/94 viene dichiarato che il fisioterapista esercita le proprie competenze con titolarità e autonomia professionale e che quindi vi è la possibilità da parte dei cittadini di accedervi direttamente senza necessità della prescrizione del medico di base o della specialista ortopedico o fisiatra.

Ai fini della detrazione d’imposta, la circolare 19/E del 1 giugno 2012 dell’Agenzia delle Entrate, sancisce la possibilità di detrazione d’Imposta di cui all’articolo 15, comma 1, lettera c), del TUIR le spese sostenute per le prestazioni sanitarie rese alla persona dalle figure professionali elencate nel decreto ministeriale 29 marzo 2001, tra le quali c’è il fisioterapista, anche senza una specifica prescrizione medica.